Get Adobe Flash player
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Home Prodotti Emergenze
Indice
Ness
Architettura del sistema
Caratteristiche Principali
Tutte le pagine

NEXTANT Emergency Support System(NESS)

 

NESS è un  sistema di comando e controllo  che supporta pienamente le necessità operative dei servizi di emergenza (Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Croce Rossa, ecc.). Il sistema è stato sviluppato integrando le tecnologie allo stato dell'arte con i requisiti operativi espressi dai Vigili del Fuoco, seguiti da una fase di collaudo e raffinamento del sistema eseguita al loro fianco.

 

Il sistema fornisce agli operatori della sala operativa tutti gli strumenti necessari per la gestione delle operazioni attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva, in cui tutte le funzioni essenziali sono alla portata di un click. Agli operatori sul campo, coinvolti nella risoluzione di un’emergenza, sono fornite solo le informazioni realmente necessarie (la giusta informazione nel posto e nel momento giusto), come ad esempio piani e procedure operative da seguire. Gli operatori sul campo e in sala operativa sono virtualmente resi gli uni più vicini agli altri mediante un canale di comunicazione sicuro.

 


Architettura del sistema NESS

L'architettura del sistema è rappresentata nella figura sottostante:

Le componenti principali del sistema sono: 

  • NESS Call Taker and Call Dispatcher. Queste applicazione client forniscono gli operatori di prima risposta (call takers) e i responsabili delle operazioni (call dispatchers) con una interfaccia personalizzata al sistema. Gli operatori di prima risposta possono inserire nel sistema le richieste di soccorso, modificandone la priorità assegnata automaticamente dal sistema in base alla tipologia di richiesta. I responsabili delle operazioni assegnano le squadre di intervento alle richieste di soccorso e gestiscono l’evoluzione di tutte le emergenze attive. Un display con la sintesi di tutte le emergenze in corso può essere opzionalmente installato in sala operativa per consentire a tutti gli operatori di avere sempre in evidenza la situazione generale (interventi in corso, richieste in coda, posizione di mezzi e uomini, etc. )

  • Centro di Controllo. Il centro di controllo NESS ospita tutte le applicazioni lato server. I componenti principali ospitati nel centro di controllo NESS sono:

    • Database Server, che memorizza e fornisce accesso a: dati cartografici, informazioni relative alle emergenze in corso e archiviate, flotta mezzi, distaccamenti e personale impiegato, piani e procedure operative, informazioni su utenti del sistema ...);

    • Application Server, che esegue tutte le applicazioni lato server del sistema (es: server cartografico, processori calcolo percorsi mezzi emergenza, algoritmi per assegnazione ottimale delle squadre di soccorso, gestione coda richieste, funzioni di autenticazione, autorizzazione ed accounting, log di sistema, funzioni per broadcast/multi cast informazioni sulle emergenze in corso, …)

    • Communication Server, che gestisce le comunicazioni con i terminali mobili NESS e con il mondo esterno (es: altri enti per la gestione del soccorso)

  • Terminali Mobili. I terminali NESS sono di due tipi: un terminale veicolare e un computer palmare in dotazione al caposquadra. Durante la fase di trasferimento sul luogo di intervento, il terminale veicolare riceve informazioni relative alla richiesta di soccorso, eventuali piani e procedure operative da seguire, stato e posizione delle altre unità inviate verso il luogo dell’emergenza. Il terminale veicolare fornisce anche funzioni di calcolo del percorso (ottimizzato per i mezzi di soccorso) e navigazione. Il terminale veicolare invia costantemente la propria posizione alla sala operativa e può scambiare messaggi testo/video/immagini con la sala operativa. Il palmare in dotazione al caposquadra è utilizzato essenzialmente per comunicare alla sala operativa la posizione degli uomini e per catturare e inviare alla sala operativa o alle altre squadre di soccorso foto/video/audio.


Caratteristiche Principali

Tra le maggiori funzionalità del sistema si possono elencare:

  • Assistenza all’identificazione del luogo d’intervento (indirizzo esatto, incrocio stradale, punti di interesse, localizzazione approssimata, coordinate geografiche)

  • Assegnazione automatica della priorità della richiesta in funzione della tipologia dell’emergenza (l’operatore può comunque modificare la priorità)

  • Selezione guidata della squadra d’intervento basata su una combinazione (configurabile) di: tipologia della richiesta, competenze e attrezzature necessarie, disponibilità della squadra d’intervento più prossima, disponibilità di uomini e mezzi nei distaccamenti (prevenzione scopertura di aree geografiche), assegnazione di aree di competenza dei distaccamenti

  • Specializzazione di postazioni operatore per la gestione esclusiva di alcune tipologie di intervento per situazioni di micro calamità come l’esondazione di un fiume

  • Rappresentazione testuale e grafica, su cartografia digitale, delle richieste di soccorso pendenti e attive
  • Invio automatico ai terminali mobili del sistema di informazioni relative all’emergenza, a piani e procedure operative applicabili, al percorso ottimale per raggiungere il luogo di intervento
  • Accesso facilitato alle funzioni di notifica di cambio di stato della squadra d’intervento con invio alla sala operativa del nuovo stato e conseguente rappresentazione sul “situation display”
  • Creazione automatica di gruppi di utenti associati ad una emergenza per un’efficace scambio di informazioni tra le squadre di intervento impegnate nella stessa emergenza
  • Gestione di differenti layer informativi cartografici su mappe digitali (es: posizione dei distaccamenti e delle relative aree di competenza, posizione idranti e punti di interesse vari, posizione richieste di soccorso pendenti e attive posizioni di mezzi e uomini, …)
  • Disseminazione delle informazioni sulle emergenze attive attraverso un sito web sicuro per il supporto ai centri di comando e decisionali (HUB informativo)
  • Calcolo automatico del percorso ottimale per arrivare sul luogo dell’emergenza
  • Invio in tempo reale della posizione di mezzi e uomini in sala operativa
  • Gestione di scambio di messaggi geo localizzati tra sala operativa e terminali mobili
  • Gestione archivio storico delle emergenze: ogni evento o messaggio viene geolocalizzato, marcato temporalmente e collegato all’intervento pertinente. L’accesso completo alle Informazioni associate ad una emergenza è possibile attraverso il portale web NESS, sul quale è possibile eseguire delle ricerche utilizzando differenti criteri sul database degli interventi.
  • Supporto di protocolli standard internazionali per l’interoperabilità dei servizi di emergenza (già operativo: CAP; in corso: EDXL-RM/EDXL-DE). Il protocollo CAP è stato utilizzato nell’ambito del progetto INFOSAT, per trasportare il pacchetto MSD (Minimum Set of Data) relativo all’e-call.

 

Il diagramma della figura seguente evidenzia alcune delle funzioni principali del sistema NESS in correlazione con il ciclo di vita di un’emergenza: dall’arrivo della richiesta di soccorso fino alla sua risoluzione con il rientro della squadra al distaccamento.


NESS Copyright 2008 © NEXTANT SpA. Tutti i diritti riservati
Marchio registrato nel 2008 © NEXTANT SpA si riserva tutti i diritti