Get Adobe Flash player
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

postheadericon SBAS

sbasI sistemi SBAS (Satellite Based Augmentation System) sono innovativi sistemi legati alla navigazione satellitare il cui scopo è quello di fornire ai ricevitori GPS e GLONASS, specificatamente abilitati a questo servizio, una informazione aggiuntiva che consente di “correggere l’errore” dei dati di posizionamento ricevuti.


I sistemi, le applicazioni ed i Servizi progettati e sviluppati della NEXTANT S.p.A. che si basano sui sistemi GNSS, utilizzano dati di posizionamento corretti da un sistema SBAS. Il concetto di funzionamento dei sistemi SBAS si basa su una rete di stazioni a terra chiamate RIMS (Ranging and Integrità Monitorino Station; in Europa ve ne sono 30), 4 “Master Station” e 6 “Up Link Station”.


Queste Stazioni, hanno il compito di controllare e processare costantemente, e con molta accuratezza, i segnali provenienti dai sistemi GNSS (GPS e GLONASS), fornendo informazioni relative all’affidabilità ed alla correttezza dei segnali di tutti i satelliti costituenti questi sistemi che viene quindi inviata, attraverso le stazioni di Up Link, ai satelliti Geostazionari, costituenti i sistemi SBAS i quali ne effettuano un Broadcasting verso i ricevitori, GPS e GLONASS, abilitati a questo servizio; questi ricevitori effettuano quindi la correzione del dato di posizionamento prima che questo venga visualizzato al loro utilizzatore. Esistono oggi diversi sistemi SBAS; l’Europeo EGNOS (European Geo-stationary Navigation Overlay Service), l’Americano WAAS (Wide Area Augmentation System) ed il Giapponese MSAS (MTSAT Satellitebased Augmentation System).
I sistemi SBAS sono in grado di aumentare la precisione dei dati di posizionamento forniti al mondo civile dai due sistemi GNSS militari (GPS e GLONASS), portando l’errore al disotto dei 3 Mt in orizzontale e 6 Mt in verticale e rendendo questi sistemi adatti ad essere utilizzati anche in applicazioni “critiche”, come il Search And Rescue, la navigazione Aerea o la navigazione marittima in canali particolarmente stretti.

 

Per saperne di più:

http://www.esa.int/esaNA/egnos.html
http://gpsinformation.net/exe/waas.html